LINK TEMATICI

Sito dell'Archivio Immigrazione di Roma 
www.archivioimmigrazione.org  
L'archivio costituisce un punto di riferimento e scambio per quanti cerchino notizie e dati su tutti gli aspetti della società multiculturale in Italia. 

Sito istituzionale del Comune di Napoli e dell'Assessorato alla Pace, alla Cooperazione Internazionale e all'Immigrazione
http://www.immigratiestranieri.it/ita/index.php 
Gli obiettivi principali di questo sito sono l'informazione al cittadino e il sostegno alle agenzie di servizio per gli immigrati. 

Sito dell'Archivio delle Comunità Straniere 
www.archiviocomunita.org 
La costituzione dell'Archivio realizzato, in collaborazione tra Roma, Torino e Bari, partner del progetto Equal sull'immagine degli immigrati in Italia delle, rappresenta una risposta all'esigenza di tutelare l'identità di quanti, spinti da diverse motivazioni, intraprendono la difficile impresa dell'inserimento in realtà straniere. L'Archivio intende quindi offrire agli immigrati e alle associazioni straniere la possibilità di far emergere tutto quel patrimonio di immagini, documenti, prodotti culturali, atteggiamenti, testimonianze che costituisce la loro identità e renderlo oggetto di studio e racconto, sia per gli immigrati sia per gli italiani.

Sito della Caritas italiana 
www.caritasitaliana.it 
Sito molto ricco, contiene approfondimenti sui temi quali migrazioni, globalizzazione, cooperazione internazionale, ambiente, conflitti. Fornisce ogni anno anticipazioni e dati tratti dal Dossier Statistico Immigrazione Caritas/Migrantes.

Ufficio Pastorale Migranti Caritas di Torino 
www.diocesi.torino.it/migranti  
Centro di ascolto e servizi per stranieri, offre: accoglienza, ascolto, dialogo, informazioni su lavoro, normativa, diritti, collegamento con altri centri, insegnamento dell'italiano, promozione della vita cristiana, tutela minori, progetto donne, ascolto psicologico, consulenze specialistiche. 

Osservatorio sull'immigrazione in Piemonte 
www.piemonteimmigrazione.it  
L’Osservatorio sull’immigrazione è un’iniziativa della Regione Piemonte affidata per la realizzazione all’Ires Piemonte. Finalità dell’Osservatorio sono:offrire una lettura approfondita ed organica della situazione migratoria in Piemonte; fornire gli strumenti adeguati per elaborare politiche pubbliche innovative con cui far fronte alle diverse problematiche dell’immigrazione; fornire dati, informazioni, documenti di interesse per gli amministratori e gli operatori pubblici e del terzo settore che intervengono sul tema, a supporto della loro attività conoscitiva e decisionale. 

Progetto Atlante Immigrazione della Provincia di Torino 
www.provincia.torino.it/xatlante/index.htm  
Banca dati, ad accesso gratuito, che contiene informazioni su: legislazione nazionale, competenze istituzionali, enti locali (cosa fanno e cosa si propongono), servizi, organismi internazionali, luoghi del sapere, il fenomeno. 

Informa Stranieri della Città di Torino 
www.comune.torino.it/stranieri-nomadi 
Sito di informazioni aggiornate per migranti in relazione a lavoro, normativa, concorsi. Contiene tre sezioni che rinviano agli Uffici Stranieri, Nomadi, Sinti e Rom e Minori stranieri.

Città Multietnica 
www.comune.bologna.it/iperbole/immigra/  
Sito di servizi e informazioni per migranti del Comune di Bologna.

Sito sull'immigrazione del Comune di Reggio Emilia 
www.migrare.it 
Viaggio nel mondo dell'immigrazione per cittadini e operatori.

Migra 
www.migranews.net  
Agenzia di informazione curata da giornalisti migranti. Offre sezioni relative a politica, cronaca, cultura e società; dossier su migranti e carcere e migranti e lavoro di cura, rubriche di storie, immagini, lettere. 

Immagine degli Immigrati in Italia 
www.immagineimmigratitalia.it 
La Missione in Italia dell´Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM), la Caritas di Roma (Dossier Statistico Immigrazione) e l´Archivio dell´Immigrazione hanno sviluppato un progetto che prevede interventi volti a contrastare l´insorgere di fenomeni discriminatori, esclusioni e disuguaglianze nel mercato del lavoro e nella società civile nel suo complesso. Nel sito sono presenti i materiali prodotti dal progetto. 

Ercomer 
www.ercomer.org  
Sito in lingua inglese del Centro europeo di ricerca sull'immigrazione e sulle relazioni etniche dell'Università di Utrecht.

Fondazione I.S.MU. 
www.ismu.org/  
Sito della Fondazione ISMU, già Fondazione Cariplo-ISMU dal 1991, ente scientifico autonomo e indipendente che promuove studi, ricerche e iniziative sulla società multietnica e multiculturale, con particolare riguardo al fenomeno delle migrazioni internazionali.

Integrazione: un sito per orientarsi 
http://ec.europa.eu/ewsi/en/index.cfm
Per comprendere la varietà degli approcci alla questione dell’inclusione sociale degli immigrati, l’Unione Europea ha approntato un sito, di cui Fieri è coordinatore e responsabile dei contenuti per l'Italia. 
Chi volesse segnalare iniziative (già concluse o in corso di realizzazione), siti web, notizie sul tema ampio dell'integrazione e dell'inclusione sociale, può inviare una descrizione, insieme ai contatti del referente, all’indirizzo mailfieri@fieri.it con Oggetto: Integration Website. 

Museo Regionale dell'emigrazione Pietro Conti di Perugia 
www.emigrazione.it 
Sito di un museo particolare inteso come luogo della memoria che dia non solo informazioni ma anche suggestioni ed emozioni: per recuperare la memoria dell’esperienza migratoria e raccontare attraverso voci, suoni, immagini, documenti, oggetti.

Stranieri in Italia 
www.stranieriinitalia.it 
Stranieri in Italia, nata nel 2000, mezzo milione di lettori, è la casa editrice specializzata in prodotti e servizi editoriali per gli stranieri residenti in Italia.

Sito sul tema dell'emigrazione italiana 
www.orda.it  
Sito nato dal romanzo di Gian Antonio Stella L'orda, quando gli albanesi eravamo noi, per capire, riflettere, discutere di emigrazione, immigrazione, razzismo. 

Sito del blog del network G2 - Seconde generazioni
www.secondegenerazioni.it
“G2 - Seconde Generazioni” è il nome che alcuni figli e figlie di immigrati, nati in Italia o arrivati da minorenni, hanno scelto per definirsi. Si tratta di un Network di “cittadini del mondo”, originari di Asia, Africa, Europa e Latinoamerica, che hanno deciso di lavorare insieme su due punti fondamentali: i diritti negati alle seconde generazioni senza passaporto italiano e la loro identità, incontro di più culture.

 

 

http://www.intercultura.it/

 

AFS Intercultural Programs

AFS Intercultural Programs (in precedenza American Fileld Service) è l’organizzazione che per prima ha proposto programmi di scambio internazionali per favorire l'apprendimento interculturale. È attiva in più di 50 Paesi attraverso le varie organizzazioni AFS Intercultural Programs nel mondo. La missione di AFS è offrire occasioni di apprendimento interculturale per sviluppare quelle conoscenze, capacità e comprensione che servono a costruire un mondo più giusto e pacifico. In Italia AFS Intercultural Programs è rappresentato da Intercultura.

 

European Federation for Intercultural Learning

Fondata a Bruxelles nel 1971, è l'organizzazione che riunisce 23 gruppi AFS Intercultural Programs in Europa. EFIL promuove numerose attività e opportunità nel campo dell'apprendimento interculturale e dell'educazione alla mondialità. In Italia L'EFIL è rappresentato da Intercultura.

 

Associazione Nazionale Dirigenti e Alte Professionalità della Scuola

Costituita nel 1987, rappresenta la categoria dei dirigenti e delle alte professionalità della scuola in ogni sede e ad ogni livello, tutelandone gli interessi morali ed economici. Favorisce, progetta ed organizza la loro formazione garantendo l'elaborazione e la diffusione della cultura professionale.

 

Fondazione Intercultura Onlus

Da una costola dell'Associazione Intercultura, il 12 maggio 2007 è stata costituita la Fondazione Intercultura per il dialogo interculturale e gli scambi giovanili internazionali (Onlus). La Fondazione Intercultura ha per scopo di contribuire a una cultura del dialogo e dello scambio interculturale tra i giovani e di sviluppare ricerche, programmi e strutture che aiutino le nuove generazioni ad aprirsi al mondo ed a vivere da cittadini consapevoli e preparati in una società multiculturale.

 

Osservatorio nazionale sull'Internazionalizzazione delle scuole e la mobilità studentesca

L'Osservatorio nazionale sull'internazionalizzazione delle scuole e la mobilità studentesca è stato creato nel 2009 dalla Fondazione Intercultura Onlus. Si propone di documentare quanto avviene in Italia in questo settore con l'obiettivo di stimolare l'apertura delle scuole all'Europa ed al resto del mondo. Collaborano a questo progetto la Direzione Generale per gli Affari Internazionali del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca e l'Associazione Nazionale Dirigenti e Alte Professionalità della Scuola.

 

Identità italiana tra Europa e società multiculturale

La Fondazione Intercultura nel dicembre 2008 ha organizzato una conferenza internazionale sul tema "Identità italiana tra Europa e società multiculturale", in partnership con la Scuola Superiore Santa Chiara dell’Università di Siena.
Molti autori hanno trattato l’argomento dell’identità italiana ed hanno indicato valori, simboli, miti, personaggi, comportamenti, luoghi dell’immaginario, cibi, gesti, situazioni che si identificano con l’essere italiani.

 

Ricomporre Babele: educare al cosmopolitismo

La Fondazione Intercultura ha dedicato un convegno internazionale al tema del cosmopolitismo. Il convegno Il convegno ha esplorato il concetto di cosmopolitismo dal punto di vista sociologico, politico, etico, culturale per evidenziare quelle conoscenze e quegli strumenti che dovrebbe possedere un giovane che si prepara a vivere in una società globalizzata. La manifestazione si è svolta in partnership con la cattedra di Pedagogia Generale e Sociale dell’Università di Milano Bicocca ed in collaborazione con le cattedre di Pedagogia Generale dell’Università Cattolica, di Psicologia Sociale dell’Università di Milano, di Politica Economica Europea dell’Università Bocconi e di EXPO 2015.

 

 

 

Centro Interculturale di Piacenza

via XXI Aprile, 15-19, 29100 - Piacenza - tel. 0523.490768 
ce.inter@libero.it

Un laboratorio di incontro per le diverse culture presenti nella zona, un ambiente dove riunirsi e trovare risposta ai bisogni più diversi: dalla mediazione linguistica ai corsi di lingua di origine e italiana, passando dalla conoscenza dei servizi del territorio. La struttura di Piacenza offre anche un servizio di coordinamento per realizzare iniziative ricreative proposte dai gruppi attivi a livello locale. Una pubblicazione periodica informa sulle attività previste dal centro.

Centro Interculturale Mondinsieme per partecipaRE la città

Via Guasco 10, 42122 - Reggio Emilia - tel. 0522.456250
mondinsieme@municipio.re.it

Favorire la partecipazione degli stranieri ai processi di cittadinanza attiva in una logica di costruzione di rete con le associazioni di immigrati, i servizi dell´Ente, il volontariato e i singoli cittadini. Per farlo Mondinsieme mette in campo laboratori educativi a sostegno del pluralismo culturale tra studenti e campagne per sensibilizzare l´opinione pubblica sulla diversità tra culture.

Centro Interculturale "Prometeo": servizi per l'intercultura

Via Vicedomini 2, 42121 - Reggio Emilia - tel. 0522.444402
g.cacciavillani@mbox.provincia.re.it

Formazione, consulenza e documentazione sono le attività principali di Prometeo, che da oltre 15 anni si rivolge a insegnanti di scuole di ogni ordine e grado, dirigenti scolastici, laureandi, funzionari di enti pubblici e privati, operatori del privato sociale. Tra i servizi offerti, accoglienza degli studenti stranieri nelle istituzioni scolastiche, insegnamento dell´italiano come lingua straniera, pedagogia interculturale e gestione delle classi multietniche.

Casa delle Culture di Modena

Via Wiligelmo 80, 41100 - Modena - tel. 059.9782598 
info@casadelleculturedimodena.org

Nasce nel 1999 e oggi ospita numerose associazioni di stranieri, miste o italiani. Come loro, tante altre possono contare su uno spazio che garantisce accoglienza e formazione, consulenza per le procedure di costituzione, ospitalità per attività associative. Tra le iniziative del centro anche corsi di lingua per minori, eventi interculturali come lezioni magistrali, presentazione di libri e seminari.

MEMO, Multicentro Educativo Modena "Sergio Neri"

Viale Barozzi 172, 41124 - Modena - tel. 059.2034334 
memo@comune.modena.it

Garantire a tutti i cittadini stranieri l´accesso e l´uso dei servizi educativi e scolastici sostenendo l´accoglienza e l´integrazione degli alunni stranieri, l´apprendimento dell´italiano come seconda lingua, l´educazione interculturale, con un occhio alla prevenzione del disagio, dell´abbandono e della dispersione scolastica. Destinatari docenti, educatori e studenti, ai quali è riservata l´Area Intercultura all´interno di Memo, il centro per i servizi educativi del Comune e di numerose realtà locali pensato per favorire l´integrazione tra scuola e territorio.

Il Centro Interculturale "Massimo Zonarelli"

Via Sacco 14, 40127 - Bologna - tel. 051.4222072 
interculturalezonarelli@comune.bologna.it

Dialogo interculturale, visibilità sociale e partecipazione sono le parole d´ordine del centro, che sostiene lo sviluppo di realtà associative fornendo loro un luogo di ritrovo e aggregazione, ma non solo. Lo Zonarelli, infatti, è promotore di iniziative che coinvolgono l´intero territorio - a partire dai parchi e dalle scuole del quartiere - impegnando attori di culture diverse. Protagoniste, in particolare, le donne migranti, alle quali vengono offerte occasioni di incontro e di emancipazione: dai corsi di italiano ai laboratori di scrittura creativa, alle lezioni di danza e di cucito.

CD/LEI, Centro di Documentazione - Laboratorio per un'educazione interculturale

Via Ca' Selvatica 7, 40123 - Bologna - tel. 051.6443358 
cdleisegreteria@comune.bologna.it

Il CD/LEI supporta le scuole nei percorsi interculturali attraverso corsi e seminari per docenti e operatori sociali sulle metodologie didattiche per l´inserimento degli allievi stranieri, sui temi della cittadinanza, dell´educazione allo sviluppo e ai diritti umani e delle pari opportunità. Al centro delle attività del laboratorio anche la valorizzazione e lo scambio delle buone pratiche interculturali dei servizi educativi locali, nazionali e internazionali tramite la promozione del lavoro di rete e la partecipazione a network locali e transnazionali. La consulenza interculturale passa dallo sportello dedicato, così come le informazioni al pubblico sul diritto all´istruzione per minori stranieri.

Scuola di Pace di Bologna

via Lombardia, 36 - 40139, Bologna - tel. 051.491953
info@scuoladipace.org

La Scuola di Pace è un progetto promosso dal Quartiere Savena di Bologna e nasce dalla collaborazione tra le associazioni che lavorano per l’educazione alla pace e alla convivenza civica nel territorio. Opera organizzando percorsi di sensibilizzazione alla tematica della convivenza civica e diffonde la pratica della non violenza agendo su una formazione individuale tesa a costruire una personalità equilibrata e stabile. La Scuola di Pace si avvale di un “Centro di documentazione sulle scienze umane applicate a pregiudizi, razzismo e discriminazione” dell’associazione Centro Furio Jesi.

CDI Centro di Documentazione per l'Integrazione

Palazzo Garagnani - Via Marconi 47, 40056 - Crespellano (BO) - tel. 051.964054 
cdi@comune.crespellano.bo.it

Individuare, promuovere e costituire supporti scientifici, culturali e strumentali a favore di istituzioni e soggetti pubblici e privati per l´integrazione delle persone disabili. Ecco la missione del centro, che da tempo promuove, nei comuni di Bazzano, Castello di Serravalle, Crespellano, Monte San Pietro, Monteveglio, iniziative di integrazione degli alunni stranieri e riflessioni sulle tematiche interculturali in collaborazione con il Cd/LEI di Bologna, la Commissione Pari Opportunità Mosaico Zona Bazzanese (laboratori scolastici e formazione operatori) e l´Ausl-Bologna Sud (inserimenti scolastici e lavorativi).

Centro Interculturale di Monzuno

Via della Stazione 7, 40100 - Vado di Monzuno (BO) - tel. 051.6778611
info@monzunointerculturale.it

Il Centro Interculturale di Monzuno si configura come punto di riferimento del Distretto Socio – Sanitario di Porretta Terme per la promozione dell’interculturalità, intesa come catalizzatore dei processi di confronto, di comunicazione e di condivisione. La mission del Centro è chiara: costruire ponti fra “nuovi” e “vecchi” cittadini per stimolare il senso di appartenenza alla stessa comunità. Oltre ad offrire servizi di mediazione culturale, orientamento e accompagnamento ai servizi, corsi di formazione e consulenza interculturale il Centro è sede della radio web Radio Frequenza Appennino, che ha contribuito a realizzare mettendo a disposizione le strumentazioni e le competenze tecniche e giornalistiche necessarie a formare i giovani che hanno partecipato e partecipano al progetto.

Centro Interculturale Trama di Terre

Via Aldrovandi 31, 40026 - Imola (BO) - tel. 0542.28912, 
info@tramaditerre.org

Centro interculturale delle donne, questa la definizione di Trama di terre, nata nel 2001 dall´associazione che le ha dato il nome: uno spazio per favorire lo scambio tra donne native e migranti attraverso la formazione sulla mediazione linguistica culturale per operatori di servizi pubblici e del privato sociale, corsi di cucina, sartoria e mediazione linguistica, organizzazione di seminari sull´identità di genere e l´inclusione sociale.

Casa delle Culture di Ravenna

Piazza Medaglie d'Oro 4, 48122 - Ravenna - tel. 0544.591831
casadelleculture@racine.ra.it

Un servizio interistituzionale tra i Comuni di Ravenna, Cervia e Russi per favorire l´integrazione socioculturale dei cittadini stranieri. Attivo dal 2001, il centro opera soprattutto nel mondo della scuola offrendo formazione e consulenza a insegnanti su progetti di educazione interculturale e di prima accoglienza per bambini stranieri, ma anche laboratori didattici, mediazione linguistico culturale, corsi di italiano, concessione di spazi a gruppi, associazioni e singoli cittadini.

Centro Interculturale di Cervia

Via Monte Nero 2, 48015 - Cervia (RA) - tel. 338.2196514
centrointerculturale@comunecervia.it

Luogo di incontro fra cittadini italiani e stranieri, luogo di conoscenza, scambio e contaminazione tra culture, in uno spazio partecipativo ed inclusivo il cui obiettivo prioritario è conoscere e favorire lo scambio di culture, attraverso il dialogo e il confronto. Tra i servizi proposti, corsi di italiano, informatica, musica e corsi di formazione.

Centro per la Pace di Forlì

Via P. F. Andrelini, 59 - 47121 Forlì (FC) - tel. 0543.20218
forli@centropace.it

Laboratorio di progettazione interculturale per lo sviluppo di una cittadinanza attiva, il Centro per la Pace si caratterizza come luogo di incontro, di conoscenza e di socializzazione delle esperienze. Tra le sue finalità si prefigge di lavorare per la crescita di una cultura della pace, della non violenza, dei diritti umani, della solidarietà, della riforma democratica delle organizzazioni internazionali, mediante l'organizzazione e l'attuazione di iniziative di informazione, in collaborazione con le realtà operanti sul territorio.

Centro Interculturale "MoviMenti"

Via Ex Tiro a Segno, 239, 47521- Cesena (FC) - tel. 0547.601687
c.interculturale@comune.cesena.fc.it

È stato aperto nel 1998 dal Comune di Cesena, per offrire opportunità di incontro, di informazione e di orientamento, in particolare alle donne immigrate, attraverso corsi di italiano, consulenze, incontri con operatori dell´Asl (pediatri, ginecologhe, ostetriche), operatori sociali del Comune, enti di formazione e rappresentanti del mondo associativo e del volontariato locale.
E´ punto di riferimento per attività e progetti di mediazione culturale nelle scuole, secondo le modalità condivise all´interno della rete nazionale dei centri interculturali, di cui fa parte.

Casa dell'Intercultura di Rimini

Via Farini 1, 47921 - Rimini - tel. 0541.52049 
casainterculturarn@libero.it

Un punto di incontro tra immigrati e italiani, soggetti pubblici e del privato sociale impegnati per l´integrazione e la convivenza. Ecco il ritratto della Casa dell´intercultura, che dal 2004 provvede all´informazione, orientamento e assistenza per gli immigrati e i loro datori di lavoro, ma non solo. Tra i servizi proposti, la scuola di alfabetizzazione per adulti, la mediazione linguistico culturale per le scuole, la biblioteca multilingue, corsi di lingua madre per bambini stranieri e la mediazione interculturale alla casa circondariale di Rimini.

09/02/2011 < archiviato sotto: Immigrazione >

http://www.cultura.toscana.it/intercultura/centri/rete/index.shtml

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now